I laboratori

Una breve introduzione illustrerà i principali metodi di ricerca e di analisi usati in paleontologia, antropologia e archeologia.
I laboratori saranno organizzati in modo da ripercorrere simultaneamente sia il processo evolutivo dell’uomo sia le tecnologie e le strategie di sopravvivenza che probabilmente furono impiegate.
Questo percorso, inoltre, illustrerà di fase in fase come l’uomo si sia adattato durante le varie ere, alle diverse condizioni climatico-ambientali e come queste abbiano inciso più o meno profondamente sulla sua vita.
Tramite le attività manuali saranno simulate delle catene operative primitive che consentiranno la produzione di antichi oggetti e la comprensione del loro presunto utilizzo.
Gli oggetti prodotti dagli studenti resteranno a disposizione dell’istituto, inoltre sarà possibile concordare degli incontri ripetuti per affrontare più approfonditamente le varie tematiche. La nostra struttura è anche in grado di ospitare per più giorni le scolaresche interessate.
A integrazione dei corsi saranno possibili visite guidate sui principali siti preistorici e musei della provincia.
Per prenotare telefonare ai numeri suindicati.

 

LABORATORIO DELLA PIETRA

Partendo dalla riproduzione degli utensili in pietra più antichi sarà fatta una panoramica sulle principali tecniche di lavorazione: percussione diretta, percussione indiretta, per pressione e la levigatura. Gli studenti apprenderanno queste tecniche per la fabbricazione di oggetti utili, quali bifacciali, raschiatoi, bulini, grattatoi e accette, che in passato erano determinanti per la sopravvivenza. La lavorazione della selce presenta però delle difficoltà e richiede grande esperienza oltre che alcune precauzioni dato che ogni scheggia distaccata dal nucleo risulta molto tagliente se non maneggiata con dovuta cautela. Pertanto alcune operazioni di scheggiatura saranno effettuate soltanto dai docenti del corso, mentre i ragazzi imiteranno l’insieme gestuale e la corretta postura adoperando un diverso tipo di pietra che ha caratteristiche molto simili alla selce e che non sarà pericolosa. 

 

LABORATORIO DELL’ARTE

Con la presenza dell’homo sapiens in Europa, vennerò introdotte una serie innovazioni tecnologiche ma soprattutto venne data una particolare attenzione agli oggetti di culto. In questo periodo oltre ad una serie di oggetti ornamentali vennero realizzate delle grandi manifestazioni artistiche, tra le quali le pitture e i graffiti rupestri. Agli studenti verranno fornite una serie di nozioni tecniche per la riproduzione di queste opere.

 

LABORATORIO DELL’ARGILLA

Lo studio prosegue, con l’esame della ceramica, comparsa per la prima volta nella storia dell’uomo durante il neolitico. Questo periodo è una delle tappe fondamentali, infatti, oltre alla nuova economia agricola si svilupparono, una serie di innovazioni tecnologiche. Ai ragazzi verranno impartite nozioni sulle materie prime usate e apprenderanno i metodi preistorici di lavorazione dell’argilla, nel tentativo di ricreare delle morfologie vascolari appartenute a questi antichi popoli.

 

LABORATORIO DI TECNICHE DI SCAVO ARCHEOLOGICO

Questo laboratorio ha due scopi fondamentali: il primo è quello di far conoscere il metodo con cui si svolgono gli scavi archeologici, il secondo invece è quello di far capire l’importanza che ha la cultura materiale, in rapporto al contesto in cui essi vengono ritrovati.
Questa attività prevede lo scavo simulato di una stratificazione appositamente ricreata, seguendo tutte le prassi archeologiche di documentazione. Sarà possibile, in base alle esperienze maturate durante le altre attività, fare una sintesi su ciò che è stato rinvenuto.