I primi europei (Early Stone Age)

Le prove della presenza umana in Europa risalgono a circa un milione di anni fa e sono rappresentate da ritrovamenti di fossili come quello di Ceprano in Italia Homo cepranensis e di Homo antecessor  (che precede gli altri) in Spagna, datati rispettivamente a circa 0.9-0.8 e 0.8-0.7 milioni di anni.

Il popolamento europeo risulta più recente di quasi un milione di anni di quello asiatico. Forse a causa di condizioni climatiche proibitive o la elevata presenza di carnivori come le iene e i leoni o gli orsi delle caverne, diretti competitori degli uomini primitivi, nell’occupazione delle grotte, potrebbero aver ritardato la colonizzazione del continente europeo dell’uomo, il quale può essere giunto attraverso il Medio Oriente, l’Anatolia e o la Georgia; più difficile sarebbe un passaggio attraverso lo stretto di Gibilterra sia per le correnti marine sia per la mancanza di mezzi di navigazione.